dainese

Skip to Main Content »

select your country
0 items
Search Site

You're currently on:

 
 
 

Authors

Renzo Giust
I Dainese Me
Nico Cereghini
Italian Legendary Tour
Gary Inman
 
 
 
 
 
 

46 WORDS WAITING FOR SEPANG

08 October 2010 | News

by Nico Cereghini. Dopo la sfida consumata a Motegi, Valentino e Jorge tornano di nuovo in pista. Saranno ancora scintille? La pista piace a entrambi; anche a Stoner, che l’anno scorso ha suonato Pedrosa, Rossi, Lorenzo. E il binomio Casey-Duca pare il più in forma. Dovi permettendo.

----------------------------------------


After the challenge in Motegi, Valentino and Jorge are back again on track. They both like that track, Stoner likes it too and last year he won there. And Casey+Ducati sounds like a good match these days. If Dovi allows it...

 

 

Read more

 
 
 
 
 
 

CHE SHOW A MOTEGI: DUE GRANDI!

04 October 2010 | News

di Nico Cereghini

Jorge contro Valentino, per la prima volta vicinissimi nel finale di una corsa. Era quello che tutti sognavano, i due fenomeni sono stati meravigliosi, due giri da antologia, e allora cosa sono quei musi lunghi? Anche lo stesso Lorenzo: non era lui quello che si augurava un testa a testa con Vale prima della fine dell’anno? Non condivido affatto la prospettiva dei vertici Yamaha: Lorenzo il titolo lo ha già vinto, se non gli andava di giocare allora evitava di sfidare un Vale in gran forma. Alla televisione è stato uno show di quelli che restano nella memoria e meglio rappresentano il nostro amato sport.
Rossi non è (e non è stato mai) scorretto. Nessuno del resto lo ha affermato, nemmeno Jarvis che pure, dopo aver ascoltato le proteste del maiorchino, ha invitato Furusawa a rimproverare il 46. Tra compagni queste cose non si fanno, è stata la tesi. Ma quali cose? Se scorrettezza non c’è stata, allora dobbiamo parlare di confronto acceso, magari anche duro, ma sportivo.  
“Jorge –ha dichiarato Vale- ha voluto passarmi a tutti i costi nelle prime curve. E io, che avevo il passo per provare a vincere, ho perso il treno dei primi a causa sua. Il finale per me è stato magnifico, lui voleva salire sul podio ma lo volevo anch’io. Entrambi siamo stati bravi e il terzo sono io. Sarebbe stato meglio lottare per la vittoria, ma va bene così”.
“Troppo duro –ribatte Jorge- non dico che è stato un Valentino scorretto, ma certo troppo aggressivo. A queste velocità può diventare pericoloso”.
Io credo che Jorge avrebbe fatto meglio a ridersela e a promettere la rivincita per la prossima occasione. Vedremo a Sepang se la faccenda è stata digerita da tutti i protagonisti, ma ha ragione il Lucchinelli del dopo-gara: in Yamaha serve una figura che gestisca al meglio la fase finale della meravigliosa avventura con Valentino Rossi. Lo meritano tutti: piloti, tecnici, manager, e lo merita soprattutto la storia della moto.
La domenica bestiale è stata dominata da uno strepitoso Casey Stoner, che dopo prove tormentate ha trovato una Ducati impeccabile. Spiace per Dovizioso, che nella sua miglior giornata incappa nel miglior Stoner; ma il forlivese, scattato dalla pole e sempre in caccia del leader, ha confermato di valere moto e trattamento ufficiale per il 2011. Curioso: fermo Pedrosa per l’incidente nel primo turno di prove, Andrea ha fatto click nel cervello e ha guidato come Dani…
E infine un grande applauso anche a Supersic. Marco ha guidato forte tutto il fine settimana, è in netta crescita, aveva una percorrenza di curva che faceva paura anche a Edwards. Peccato il finale un po’ fiacco, ma il sesto posto conquistato così è un bellissimo risultato.

Read more

 
 
 
 
 
 

46 WORDS BEFORE MOTEGI

30 September 2010 | News

di Nico Cereghini

Sunday, the first race in Far east: Motegi, Japan. Last year, in April, Lorenzo won on Rossi. Valentino needs to test his shoulder conditions, Jorge needs to test Yamaha with a more powerful engine. But are Pedrosa and Stoner still in their best shape?

------------------------------------------------------

Domenica, la prima d’Oriente: Motegi, Giappone. L’anno scorso, ad aprile, vinse Lorenzo su Rossi. Valentino vuole verificare la condizione della spalla, Jorge la forma della Yamaha che avrà un motore più potente. Pedrosa e Stoner, però, sono ancora i più in forma di tutti?

Read more