0

Non hai articoli nel carrello.

GRANDI PROGRESSI VERSO L'APPLICAZIONE DELLA TECNOLOGIA AIR BAG NELLE COMPETIZIONI SCI

19/01/2012

La Federazione Internazionale Sci (FIS) and Dainese confermano il loro impegno nella ricerca per la sicurezza nello sci e presentano i primi risultati del progetto D-air® Ski, frutto del protocollo d’intesa annunciato circa un anno fa.

Lo scopo della collaborazione è di scoprire le potenziali applicazioni della tecnologia air bag per gli atleti dello sci alpino. La ricerca ha come obiettivo il miglioramento della protezione degli atleti, tramite l’applicazione delle tecnologie D-air® (l’air bag studiato attorno al corpo dell’uomo). Lo studio di fattibilità ha come traguardo le Olimpiadi Invernali di Sochi 2014.

Il progetto, che si avvale anche degli studi effettuati nell’ambito del progetto FIS-ISS, è nel pieno della fase dedicata alla raccolta dati, attualmente effettuata con 16 atleti di Coppa del Mondo tra cui Aksel Lund Svindal mediante 12 piattaforme inerziali (set di sensori completamente integrati nella protezione dorsale)

Aksel Lund Svindal e Kristian Ghedina sono gli eccezionali testimonial del progetto. Ghedina è infatti il primo sciatore ad aver adottato il paraschiena nelle gare di Coppa del Mondo, mentre Svindal da tempo supporta Dainese nella ricerca e sviluppo.

Günther Hujara, FIS Chief Race Director per la categoria uomo dello sci alpino, ha dichiarato: “Grazie alla stretta cooperazione con Dainese cominciata tre anni fa, abbiamo visto molti miglioramenti nella protezione degli sciatori. Il nostro ultimo progetto, lo sviluppo dell’air bag ski, è quello più importante e si affida alla lunga esperienza che Dainese ha nel settore moto.” Hujara afferma inoltre: “la ricerca e la raccolta dati sono monitorati dalla scorsa stagione e cercano di definire l’esatto punto dove gli atleti non hanno più il controllo e la caduta diventa inevitabile. Anche se la maggior parte dei dati sono già stati raccolti sono necessari ulteriori test. Speriamo di continuare questa eccellente collaborazione con Dainese anche per il futuro”.

Vittorio Cafaggi, Strategic Development Manager – Dainese, aggiunge: “D-air Ski è un progetto al quale Dainese lavora con entusiasmo e convinzione, affronteremo quindi con grande motivazione tutti gli ostacoli che inevitabilmente si presenteranno, certi di poter contare sul prezioso supporto degli atleti e sulla grande sensibilità dimostrata dalla FIS nei confronti della sicurezza.”

Aksel Lund Svindal:“Sono onorato di far parte di questo progetto. Le protezioni sono estremamente importanti per noi atleti e lo sviluppo di un air bag per gli sciatori può aumentare il livello della nostra sicurezza. Sono contento di dare il mio contributo per la raccolta dati e di portare i miei feedback. Spero che molto presto tutti i miei colleghi saranno in grado di usare questo eccezionale dispositivo”.

Kristian Ghedina: “Mi fa molto piacere essere qui oggi a testimoniare l’importanza della protezione degli atleti perché sono stato il primo a indossare il paraschiena Dainese. Sono anche felice di proseguire la collaborazione con Dainese che ha trasferito tecnologie protettive dal mondo della moto ad altri sport. Il progetto D-air Ski è un ulteriore conferma di questo impegno nella ricerca e nella sperimentazione”.

Il programma 2012 prevede la prosecuzione della raccolta dati per la definizione dell’algoritmo di attivazione e dei test con gli atleti per l’implementazione della parte pneumatica, con l’obiettivo di avere entro l’anno un prototipo utilizzabile in pista. Il 2013 sarà dedicato alle attività di messa a punto del prototipo definitivo per Sochi 2014.

PROTOTIPO INIZIALE BASATO SULLA RACCOLTA DATI

Grazie al contributo degli atleti, che hanno dato preziose indicazioni per la definizione della forma del sacco e il posizionamento dei generatori di gas, sono iniziati i test di ergonomia. Sono state monitorate sinora più di 70 discese, i cui dati sono già stati impiegati per lo sviluppo della sezione elettronica e di quella pneumatica, attività che avvengono in parallelo con gli atleti coinvolti.

Il primo prototipo del D-air Ski definito in questa fase, prevede una sezione elettronica composta dall’algoritmo di attivazione, il “cervello” del sistema che decide quando attivare il sistema e dall’hardware di gestione dotato di un sofisticato set di sensori (vedi scheda tecnica allegata).

La parte pneumatica, gonfiata da generatori di gas dedicati, è dotata di uno speciale sacco messo a punto e brevettato da Dainese che è caratterizzato da un’elevata capacità di assorbire le forze generate dall’impatto, pur con bassi spessori (vedi scheda tecnica allegata). Il sacco di questa versione rappresenta il primo passo verso la configurazione finale, che prevede la copertura di un’area più ampia del torace.

Il D-air Ski copre spalle, clavicola , schiena (il torace sarà oggetto del prossimo step di sviluppo) e limita i movimenti del collo nel corso della caduta. Lo speciale sacco si apre in circa 50 millisecondi, raggiunge la massima protettività in meno di 100 millisecond e diminuisce la forza trasmessa alle spalle e alla schiena fino al 85%.

La strategia di attivazione dell’algoritmo è improntata alla prudenza, permette cioè l’attivazione solo in quelle situazioni in cui è chiaro che l’atleta ha perso il controllo degli sci, come per esempio nel caso della caduta di Brandner a Bormio o in caso di “Back Flip”. Con l’aumento della quantità di dati rilevati sarà poi possibile spostare in modo affidabile la soglia di attivazione per coprire una gamma più vasta di cadute.

I nostri più vivi ringraziamenti al Kitzbüheler Ski Club per la squisita ospitalità offerta.

Informazioni su FIS

FIS è l'organo di governo internazionale per lo sci e lo snowboard, fondato nel 1924 durante i primi Giochi Olimpici di Chamonix, in Francia. Riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale Committee (IOC), FIS gestisce le discipline olimpiche di sci alpino, sci di fondo, salto con gli sci, combinata nordica, freestyle e snowboard, compresa l'organizzazione delle regole di concorrenza internazionale. Attraverso i suoi 112 paesi membri, più di 6.000 gare FIS di sci e di snowboard si svolgono annualmente. Numerose le iniziative specifiche intraprese da FIS per promuovere attività sulla neve come un sano svago per il tempo libero, in particolare per i giovani.

Per ulteriori informazioni visitate il sito: www.fis-ski.com.

Help

Info su Dainese

Dainese 40 App

Iscriviti alla nostra newsletter

  1. Dichiaro di aver letto e di accettare i termini e condizioni della Privacy Policy e dell'Informativa sulla Privacy.

Store Locator

Cerca e trova il rivenditore autorizzato più vicino a te.
© 2014 Dainese S.p.A P.iva IT00727080244 - Fully Commerce s.r.l. P.IVA: 03658410240
All rights reserved. - Condizioni di Vendita - Disclaimer - Privacy - Codice Etico - Credits
Questo sito utilizza cookies. Per continuare la navigazione di questo sito si deve accettare l'utilizzo dei cookies. Scopri di più qui
x