dainese

Vai al contenuto principale »

select your country
0 items
Cerca nel Sito

 
 
 

Archivio

2014

Categorie

 
 
 
 
 
 

SUPERBIKE A BRNO

27 luglio 2007 | News

Antonello Caliendo, D-Club member

Gara1
ROBIN HOOD VOLA
perfetta, ma è Biaggi in testa alla prima curva, superato subito dopo da Toseland, e seguiti da: Kagayama, Haga, Bayliss, Lanzi, Rolfo e Corser. Al terzo giro, Haga supera Katayama e Biaggi, ma poi viene ripassato dai due. Al quinto posto è Lanzi, 6° Bayliss.
Dopo i primi sorpassi iniziali, i primi quattro non forzano i tempi, fino a quando Biaggi passa al comando al quinto giro superando Toseland. Al sesto giro anche Kagayama supera Toseland, il quale sembra accusare, a questo punto, dei problemi.
I primi quattro viaggiano con 4” di vantaggio su Fabrizio e Rolfo, mentre Lanzi e Bayliss sono ormai settimo e ottavo. Corser è nono, Neukirchner 10°, Laconi 11°, Muggeridge 12°, Nakatomi 13°, Xaus 14° e Iannuzzo 15°. Nieto ritirato.
All’ottavo giro Haga passa in testa, subito ripassato da Biaggi, mentre Toseland passa al terzo posto rispedendo indietro Kagayama. Bayliss viene superato, a sua volta, da Corser e da Neukirchner. Al nono giro, Biaggi allarga in curva, e viene superato da Haga e Toseland, che così dimostra di non aver nessun problema. Infatti appena due giri dopo, prende la testa della corsa, superando Haga, che è superato a sua volta anche da Biaggi. Nello stesso giro Muggeridge cade, coinvolgendo anche Bayliss, costretto a ritirarsi. Al tredicesimo giro la situazione è la seguente: Toseland, Biaggi, Kagayama, Haga, Fabrizio, Rolfo, Lanzi e Corser.
Arriva così l'ultimo giro e Biaggi cerca un "buco" pur di superare il pianista (Toseland n.d.r.), ma Robin Hood (sempre Toseland n.d.r.) è infallibile e si sa. Biaggi è secondo, Kagayama 3°e Haga 4°, mentre Rolfo in finale supera Fabrizio arrivando 5°, mentre Corser è settimo dopo aver superato. Questa è la legge di "Sherwhood".

Gara 2
IL CORSARO ATTACCA
Il meteo si preannuncia sfavorevole per gara 2. Le novita sono che Biaggi parte con due punti di sutura alla mano sinistra, a causa dei proietili ricevuti da Toseland. In Gara-1, James a causa di una uscita oltre il margine della pista, con la ruota posteriore ha sparato una quantità enorme di sassi sul nostro sfortunato pilota, che lo seguiva. Questi è stato colpito alla mano sinistra e alla visiera del casco, come fosse una fucilata a pallettoni. Alla partenza le condizioni del circuito non sono della migliori, a causa del meteo. Lanzi parte in testa, seguito da: Toseland, Haga, Corser, Laconi, Neukirchner, Biaggi, Kagayama, Rolfo, Fabrizio e Xaus. Al secondo giro, Haga supera Toseland e Lanzi, mentre Toseland a sua volta perde il terzo posto, superato da Corser. Biaggi supera Neukirchner 5°, mentre Bayliss commette un errore che lo vede rientrare 12°.
Ad un certo punto Lanzi è superato da Toseland e da Biaggi, mentre Corser si ritira. Si saprà dopo che è stato tradito da un bullone del coperchio dell'alternatore, da pochi centesimi. Al settimo giro: Haga primo, Toseland 2°, Biaggi 3°, Lanzi 4°, Fabrizio 5°, Kagayama 6°, Rolfo 7°, Bayliss 8°. Al decimo giro Biaggi supera Toseland, mentre Fabrizio è quarto avanti a Rolfo e Bayliss sale al sesto posto superando Lanzi.
Al tredicesimo giro, Haga, viene superato da Biaggi e da Toseland. Max è primo. Al 15° giro anche Fabrizio supera Haga. Si arriva così all'ultimo giro: Biaggi ha oltre 2" su Toseland che è secondo, Fabrizio 3°, Rolfo 4°, Bayliss 5°, Lanzi 6°, Nieto 7°. Max Biaggi è veramente gioioso, dopo i problemi ed il dolore di gara 1. Pensava di accontentarsi ed invece…
Se questa non è classe da MotoGP, allora abbiamo altre cose da imparare.