dainese

Vai al contenuto principale »

select your country
0 items
Cerca nel Sito

 
 
 

Archivio

2014

Categorie

 
 
 
 
 
 

OCCHIO A QUEI DUE!

22 marzo 2005 | News

Archiviati i primi test ufficiali di Catalunya a Barcellona e con quelli di Jerez de la Frontera che inizieranno fra poche ore, è già il momento di scrivere qualche pagella per i piloti del Team Dainese.
Nella classe regina, promossi a pieni voti Valentino Rossi e Max Biaggi che hanno dimostrato fin da queste prime battute di andare tremendamente forte. Anche se poi a vincere la Bmw Serie 1 messa in palio per la superpole di domenica 20 marzo è stato un velocissimo Sete Gibernau, i due alfieri Dainese hanno dimostrato di avere le carte in regola per correre una stagione da assoluti protagonisti.
Il romano, infatti, ha dominato l’intero week-end di prove salvo poi perdere la possibilità di gareggiare per il miglior tempo nella superpole a causa un banale guasto all’impianto elettrico della sua Honda ufficiale. Rossi, pur non trovando ancora il feeling migliore con la sua Yamaha M1, è riuscito comunque a spremerla a fondo e renderla competitiva con la RC211V di Gibernau che, al momento, sembra avere ancora qualcosa in più della moto del Campione del Mondo in carica. Attendiamo scintille per l’8 aprile…
Nella quarto di litro, l’apparente facilità con cui Daniel Pedrosa ha superato gli avversari sembra essere il preludio ad una stagione di grandi soddisfazioni per il campione iberico. Dietro a lui, scalpita Jorge Lorenzo (quarto tempo al termine delle prove Irta di Barcellona, ma uno dei milgliori per regolarità sul giro) e Simone Corsi, anche lui come Lorenzo debuttante in 250 e già piuttosto a suo agio con l’Aprilia.
In 125, spadroneggiano i giovanissimi Thomas Luthi e Marco Simoncelli (rispettivamente secondo e terzo tempo) con Pablo Nieto, settimo, ad inseguire.
Per ora “rimandati ad aprile” Manuel Poggiali (11mo), Federico Sandi (20mo) e Nicola Terol (25mo), con il sanmarinese che in sella alla sua Gilera, ne siamo sicuri, non ci farà attendere per molto tempo il giusto riscatto.