dainese

Vai al contenuto principale »

select your country
0 items
Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

 
 
 

Authors

Renzo Giust
I Dainese Me
Nico Cereghini
Italian Legendary Tour
Gary Inman
 
 
 
 
 
 

NICO CEREGHINI: DOPO JEREZ

15 aprile 2009 | News | Nico Cereghini

 
- Stoner, sempre lui sulla superducati.
- Rossi se la gioca sul ritmo
- Dietro, bene Suzuki e poi basta.

Questi sono i miei “titoli” per l’ora dei test comuni a Jerez, e voi che ne dite? Casey è il solito incredibile scattista che sul giro secco pare inattaccabile. Sulla Desmosedici –l’unica che va davvero a tutta birra perché anche Hayden fatica oltre il normale- resta tostissimo per tutti. Valentino poteva fare un po’ meglio, come dice lui stesso, senza la pioggia che ha anticipato la conclusione; ma in ogni caso ammette che sarebbe stato dietro e comunque è soddisfatto del suo passo gara, che è il migliore in assoluto. Dopo due giorni di prove ben fatte, Rossi ha trovato un bella configurazione per la sua M1, e se fosse la vigilia della corsa sarebbe molto fiducioso.
Dietro alla coppia d’assi della MotoGP c’è ancora una volta Capirossi, protagonista in tutti i test invernali, con una Suzuki che si potrebbe rivelare davvero pericolosa. Invece la Honda delude, e tanto: Dovizioso settimo e staccato, Pedrosa rimasto a casa a riprendere le forze, Elias ancora più indietro con l’altra RC ufficiale. A momenti va più forte anche Melandri con la Kawasaki ritrovata…
Però, al di là di ogni considerazione, bello rivedere in pista gli amici piloti. Con la voglia di ricominciare da capo, stessa adrenalina e vinca il migliore.

Nico 

-------------------------

-    Casey Stoner rides a super Ducati.
-    Rossi bets on his pace.
-    Followers: Suzuki riders and no one else.


These are my headlines as the tests in Jerez are scheduled to begin. What do you say? As usual, Casey is unbelievable and looks unbeatable in the straightaway. Astride his Desmosedici – the only one that runs as smooth as oil because also Hayden apparently also has to work overtime - he’s a tough cookie for anyone to put down. Valentino could have done better, as he says himself, without the rain that brought the race to an early end; but in any case he admits that he wouldn’t have won anyway and is fairly satisfied with his overall pace, which was the best of all. After two days of well-run testing, Rossi came up with a good configuration for his M1, and if the race were to be run the next day he’d be pretty confident.
Behind these two MotoGP aces once again comes the star of all the winter tests, Loris Capirossi, on a Suzuki that might well prove to be contender. Honda instead was very disappointing. Dovizioso came in 7th, far behind; Pedrosa stayed at home to regain his strength; Elias came in even further behind with the other official RC. Occasionally even Melandri went faster on his new-found Kawasaki…
Above and beyond everything else, it was great seeing our friends back on the track again, all with the desire to start all over again from scratch with the same adrenaline as before. May the best rider win!

Nico
 

Tags: Jerez IRTA Test, MotoGP, Nico Cereghini

 
 
 
 
 
 
 
4 Comments
 

caro nico, da un mio punto di vista si prospetta un altro campionato veramente interessante, vedo un capirossi molto informa un casey al top come sempre che appena entra riesce a stampare dei super tempi, ma conosciamo bene rossi di cosa è capace di fare, dovizioso sinceramente non sono riuscito a capirci bene. a questo punto aspetto la prima gara x poi mettere giu delle piccole valutazioni. Un in bocca a lupo a tutti i nostri eroi del motomondiale e che vinca il migliore. nb. sono felicissimo che nico sia qui a dire la sua e un onore ;-)

Comment By peppe orefice - 2009-03-30 14:51:08

Nonostante abbia seguito a singhiozzo i test Irta a Jerez, spero comunque sia l'anno della riscossa per qualche personaggio della motoGP che magari non è riuscito a brillare nelle ultime stagioni. Sono contento di vedere un illustre fuoriclasse come Capirossi mettersi direttamente dietro ai marziani Rossi e Stoner, e dà soddisfazione vedere anche che la motoGP si colora sempre più di italiano. Peccato per alcune assenze importanti (una su tutte Pedrosa...) e per un parco moto che non mette tutti sullo stesso piano, ma è ancora presto per trarre conclusioni o altro. Intanto scaldiamo i motori...

Comment By Federico - 2009-04-01 08:39:12

Nico, la butto lì: se Capirossi dovesse riuscire ad arrivare tra i primi 3 (diciamo primi 5...), a fine Campionato, potrebbe essere il caso di lasciare le gare, uscendo trionfante? Ciao Massimo F

Comment By massimo f. - 2009-04-02 16:22:17

Magari se la potesse giocare anche la Suzuki, me lo auguro per Capirossi che è sempre un gran combattente (e quindi mi piace) e me lo auguro per la motogp, perchè abbia una serrata lotta ad ogni GP, spero non solo esclusiva dei 2 marziani :-) Spero che Dovi trovi presto la prestazione (come ha fatto poi l'anno scorso) altrimenti l'ambiente Repsol se lo mangia... e sarebbe un peccato: HONDA reagisci! Emancipa le scelte tecniche/sportive dallo sponsor...

Comment By Francesco Dalla Ca' - 2009-04-04 13:09:53