dainese

Vai al contenuto principale »

select your country
0 items
Cerca nel Sito

Attualmente sei su:

 
 
 

Authors

Renzo Giust
I Dainese Me
Nico Cereghini
Italian Legendary Tour
Gary Inman
 
 
 
 
 
 

GERMANIA: TORNA VALE ED E’ SPETTACOLO!

19 luglio 2010 | News | Nico Cereghini

di Nico Cereghini

Evviva, Valentino è tornato ed è buono ancora, esattamente come prima del Mugello. Se qualcuno ne avesse dubitato. Grande gara di Dani Pedrosa che sul circuito tedesco del Sachsenring ha da anni una marcia in più; e grande anche Jorge Lorenzo che ce l’ha messa tutta per far penare il connazionale. Grande anche Casey Stoner, che finalmente pare essersi ripreso davvero, efficacissimo sulla Ducati fin dalle prove con il secondo tempo. Ma grande soprattutto Rossi, che dopo aver saltato quattro gare (e non per andare in vacanza alle Maldive) era solo leggermente appannato nelle prime fasi di gara, nella prima e nella seconda partenza; ma poi ha guadagnato sicurezza fino a girare sul ritmo dei primi due; per di più lottando con l’australiano quasi senza timori fin sotto la bandiera a scacchi. Fosse partito bene, è lecito pensare che sarebbe stato sul podio e sarebbe rimasto con Jorge fino all’ultima curva.
Forse è la prima volta. E’ una novità 2010 quella di vedere i quattro top riders della MotoGP ai ferri corti per tutta la gara. Non c’è stata battaglia grossa, ma tante scaramucce sì. E nessuno si è tirato indietro. Nemmeno Marco Simoncelli che ha fatto sesto ed è andato veramente forte fino al traguardo, non lontano da Andrea Dovizioso che guida la Honda ufficiale. Che SuperSic stesse crescendo era evidente: mancava un bel risultato ed è arrivato anche quello.
Tutto annuncia una super-giornata per domenica prossima a Laguna Seca. E’ la pista di Vale ma è anche quella di Dani e Casey, mentre Jorge non ci ha ancora vinto e non vede l’ora di colmare la lacuna. Certo, il campionato pare deciso al 90 per 100: Lorenzo ha 47 punti di vantaggio su Pedrosa e oltre 100 sugli altri due fenomeni, Stoner e Rossi nell’ordine. Ma quando Valentino dichiara che si sente ancora in gioco non la sta sparando grossa: la matematica concede possibilità a tutti e quattro, e tutti e quattro sono tipetti che non si arrendono mai.
Intanto, un arrivederci a 125 e Moto2 che ritroveremo a Brno, perchè negli States non andranno. Le vittorie secche di Marquez e di Elias, leader dei rispettivi campionati, fanno pensare che la Spagna quest’anno voglia far saltare il banco: Lorenzo, Elias e Marquez come Herreros (80), Criville (125) e Pons (250) nel lontano 1989. Con la sostanziale differenza che, nel caso, questa volta un solo Paese farebbe l’en-plein: tutti i campioni in tutte le classi. Mai successo nella storia della moto.

Tags: Valentino Rossi, Dainese, MotoGP, Sachsenring, Jorge Lorenzo, Marco Simoncelli

 
 
 
 
 
 
 
1 Comment
 

Grand bravo a Valentino, et merci a Dainese pour avoir tout mis en œuvre pour lui permettre d'être le plus à l'aise possible tout en étant très bien protégé. BRAVO !

Comment By clement belmonte - 2010-07-23 06:56:01