dainese

Springe zum Hauptinhalt »

select your country
0 items
Seiten durchsuchen

Sie sind momentan in:

 
 
 

Authors

Renzo Giust
I Dainese Me
Nico Cereghini
Italian Legendary Tour
Gary Inman
 
 
 
 
 
 

46 WORDS WAITING FOR LOSAIL

04 April 2012 | News

by Nico Cereghini

Finalmente in pista! Si riprende dalle luci del Qatar, dove Stoner è lo sceicco. Però Valentino, che ha vinto nel 2010 con la Yamaha, adesso è fiducioso: la Ducati può arrivare in alto e crescerà. Occhio a Lorenzo, comunque, e alla nuova Moto3 con giovani talenti.

Back on the track at last! The season starts again under the floodlights in Qatar, where Stoner is the sheik. However, Valentino, who won in 2010 on the Yamaha, is now confident: the Ducati can get ahead and will improve. Anyway, keep an eye on Lorenzo and young talents on the new Moto3.

Read more

 
 
 
 
 
 

By Nico Cereghini

What a beautiful race made by the two Yamaha’s riders in Doha! In Stoner’s private reserve game and despite their bikes showed a certain lack of power, Valentino and Jorge were flawless arriving first and second. Great! Casey got zero points: it’s a pity from a sporting point of view – it’s much more fun if all of them fight for the podium, but it’s kind of satisfactory for those who did everything perfectly and gained the first two positions.
Why did the Ducati’s 27 rider make a crushing, inexcusable mistake? He was controlling the race, he had ruled the tests, nobody could think to beat him but he beat himself. He said he was slowing down a little when the forecarriage slipped but the chronometer tells something else. Which consequences will have this self-damaging behaviour on Stoner? Hard to say, but in 2008 after the mistake made at Laguna Seca with fall and subsequent second place, he fell again in Brno and Misano. The Australian boy remains an interrogative, but very fast point.
On the contrary Rossi has the slowest bike in the line-up (it reached 316 km/h just once) and he finished the race almost with no petrol. But, in spite of everything, in spite of Dovizioso, Hayden and Lorenzo’s pressure, Vale never lost his concentration. I guess this 31-year-old kid has no intention to stop at nine World titles. In fact he just won his 104th race.
And then, there’s Lorenzo: he was great after a difficult winter and a few tests. His injured hand has not totally recovered yet but he’s ready and focused: it’s easy to imagine where he wants to go.
A very good start of the season. Rich of talents and duels, full of technical and human hints. Some riders run fast such as Spies, Dovizioso (third!) and Hayden, some riders run not so fast yet (see Simoncelli).
Anyway Marco Number 58 has improved throughout the race, he has learnt something and he does not seem stuck in the marsh as his team mate. In other words, we are confident that he will gain positions.
In conclusion, did you like Moto2? I say it’s already nice and it’s going to get better when most riders arrange their bikes. Forty starters! Awesome, the World championship just needed this kind of new energy.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
 

QATAR: DOPPIETTA VALE-JORGE, MEGLIO NON SI POTEVA
 
Di Nico Cereghini
 
Che meraviglia la gara dei due piloti della Yamaha a Doha! Impeccabili Valentino e Jorge: nonostante le loro moto mostrassero un certo handicap di potenza, hanno portato a casa una doppietta stratosferica. Nel feudo privato di Stoner, oltretutto, e con Casey a zero: cosa che dispiace da un punto di vista sportivo –è molto più bello vederli tutti in bagarre- ma riempie di soddisfazione chi non ha sbagliato neanche una virgola e fa bottino pieno. Al di là di ogni migliore aspettativa.
Perché il pilota della Ducati 27 ha fatto uno sbaglio clamoroso, ingiustificabile. Dominava la gara, aveva dominato le prove, nessuno pensava di poterlo battere e lui ha abbattuto se stesso. Dice che aveva rallentato un po’, quando gli è scappato via l’avantreno, ma il cronometro raccontava il contrario. Quanto peserà sul morale questa deriva autolesionistica? Difficile dirlo, ma nel 2008 (viene in mente per forza) dopo lo sbaglio di Laguna con caduta e successivo secondo posto, vennero i due voli di Brno e di Misano. E l’australiano resta una incognita, sebbene sia una incognita velocissima, proprio dal punto di vista mentale.
Tutto il contrario di Rossi. La sua moto era la più lenta dello schieramento, proprio l’ultima in assoluto con 316 orari visti una sola volta. E la 46 era anche al limite, come ha detto il panne della benzina un km dopo l’arrivo. E nonostante tutto, e nonostante la pressione che Dovizioso e Hayden e poi Lorenzo gli hanno messo alle spalle, Vale non ha perso un briciolo della sua concentrazione. Mi sa che questo ragazzino di trentuno anni non ha alcuna intenzione di fermarsi a nove titoli mondiali. E intanto le sue vittorie sono diventate 104.
E poi Lorenzo: eccezionale dopo aver così tanto penato nell’inverno e aver provato poco. Le condizioni della mano infortunata non sono ancora risolte, ma lui già c’è e si immagina facilmente dove vorrà arrivare. Dai, bell’esordio del mondiale. Ricco di talenti e di duelli, pieno di spunti tecnici e umani. I piloti che già vanno forte, e mettiamoci anche Spies insieme ai già nominati Dovizioso (a podio!) ed Hayden, e quelli come Simoncelli che ancora vanno piano. Però il Marco numero 58 ha corso in ripresa, qualcosa in più ha imparato e non sembra nella palude come il compagno di team. Insomma, siamo fiduciosi sul fatto che risalirà posizioni.
E in conclusione, la Moto2 vi è piaciuta? Io dico che è già bellina e molto crescerà, quando saranno tanti ad aver assettato bene la loro moto. Quaranta partenti! Una bellezza, e il mondiale aveva proprio bisogno di questa nuova energia.
Read more

 
 
 
 
 
 

by Nico Cereghini

It was high time! We couldn't wait anymore! The MotoGP 2010 starts from Qatar, Stoner's reserve game, for his first challenge with Vale. Both in great conditions, the others almost ready: Lorenzo, Hayden, Spies, Pedrosa, Dovizioso. Many tough riders this year! Waiting for Simoncelli's acclimatization! And for Moto2…

- - - - - - - - - - - - - - -

46 PAROLE PER DIRE: FINALMENTE!

Finalmente! Non ne potevamo più! Si ricomincia dal Qatar, riserva di caccia di Stoner, per una prima sfida con Vale. Entrambi in gran forma, gli altri quasi pronti: Lorenzo, Hayden, Spies, Pedrosa, Dovizioso. Forti in tanti, quest’anno. Aspettando l’ambientamento di Simoncelli! E la Moto2…

Read more